Hydro Fert è pronta a rendere l’agricoltura sempre più green. Lo ha detto Lorenzo Vecchietti, responsabile “Ricerca e sviluppo” e Sales Manager Italia di Hydro Fert, azienda pugliese impegnata da anni nella produzione di fertilizzanti speciali per l’agricoltura.

Lorenzo Vecchietti ha raccontato in questa intervista il percorso che lo ha portato in Hydro Fert, il suo ruolo in azienda, le attività di ricerca e sviluppo e gli obiettivi futuri per essere sempre al passo con l’innovazione.

Lorenzo, da quanto tempo lavori in Hydro Fert?

Dal 2009 come collaboratore esterno per prove di ricerca e dal 2013 come risorsa stabile.

Qual è la tua formazione?

Mi occupo di agricoltura da anni. Ho conseguito il diploma di Tecnico Agrario nel 2000, la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie nel 2005, il PhD in Ingegneria del territorio e dell’ambiente agroforestale nel 2010 e un assegno di ricerca nel settore dei biomateriali nel 2010.

Quali sono le tue esperienze principali?

Ho maturato diverse esperienze nella ricerca legata all’agricoltura e all’ingegneria del territorio. In passato mi sono occupato anche della gestione della qualità di un impianto di compostaggio e di aziende agricole di produzione in pieno campo e in ambiente protetto, con metodi di coltivazione convenzionali e fuori suolo.

Passiamo a Hydro Fert: come avviene la fase di ricerca e sviluppo?

È un processo costituito da più fasi: ricerca bibliografica di nuove molecole attive, analisi del comportamento delle molecole sulla biochimica e sulla fisiologia delle piante coltivate, prove in serra e, infine, test in pieno campo. Superati questi screening, i nuovi prodotti possono essere inseriti nel catalogo e commercializzati.

Collaborate con enti di ricerca?

Sì, crediamo che la collaborazione con gli enti di ricerca e sperimentazione pubblici e privati sia il metodo più giusto per ottenere risultati oggettivi e robusti.

Da ex ricercatore dell’Università degli Studi di Bari, so quanto sia importante condividere competenze e conoscenze.

Quali sono i progetti di ricerca in corso?

Abbiamo progetti attivi con istituti di ricerca pubblici e privati e spin off di prestigiose università italiane impegnate nel settore dell’agricoltura. Gli studi riguardano la valutazione di nuove sostanze attive ad azione biostimolante.

Avete in programma nuovi investimenti in ricerca?

Sì, la volontà è di investire tempo e risorse per portare parte della ricerca applicata nella nostra sede. Inoltre, puntiamo a rafforzare ed aumentare le collaborazioni attuali per approfondire tematiche che già internamente studiamo in maniera autonoma e continuativa.

Come sarà l’agricoltura del futuro?

Sempre più “green”. La tendenza mondiale è quella di ridurre l’uso della chimica in agricoltura, sia dal punto di vista fitoiatrico che nutrizionale. Hydro Fert è pronta ad accettare questa sfida, spostando gran parte della sua attività di sviluppo sperimentale sulla ricerca di nuove molecole biostimolanti che permettano un approccio sostenibile e “in armonia con la natura”

CHIUDI

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.

Add to cart