concimi per lattuga 2 Hydro Fert

Lattuga


Classe: Magnoliopsida
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Sottofamiglia: Cichorioideae
Genere: Lactuca

La lattuga (Lactuca sativa L.) è una pianta angiosperma, dicotiledone appartenente alla famiglia delle Compositae. Nel linguaggio colloquiale italiano essa viene spesso, ed erroneamente, chiamata insalata, essendo spesso parte o ingrediente principale dell'omonima pietanza.

È una specie biennale, il primo anno forma una rosetta, il secondo lo scapo fiorale. L'apparato radicale è composto da corto fittone e da radici superficiali, sottili e carnose. Le foglie basali sono di varia forma, ovate o allungate, e colore verde o rossastro; formano un grumolo o "testa" più o meno compatto. Lo scapo fiorale, emesso il secondo anno, alto 100–150 cm, porta ramificazioni corimbiformi terminanti con un capolino. I fiori sono ermafroditi, ligulati e gialli, i semi sono costituiti da un achenio di colore bianco marrone e nero, separato dal pappo.

Ne esistono un grande numero di varietà:

  • liscia: è una lattuga molto comune.
  • romana o marulla o spadona (Lactuca sativa var. longifolia): ha foglie di forma molto allungata, con costa robusta e nervature evidenti.
  • gentile: di colore verde oppure rossiccio, ha forma leggermente allungata e foglie ondulate.
  • iceberg: forma molto compatta, foglie estremamente croccanti, dal colore chiaro, sapore molto delicato.
  • incappucciata: forma tonda, simile alla iceberg, ma presenta foglie di colore verde chiaro piuttosto croccanti che la rendono adatta in cucina come insalata.

Asportazioni medie elementi nutritivi (kg/ha):

COLTURA Obiettivo N P2O5 K2O CaO MgO
t/ha (kg/ha)
Lattuga  25-30 60-100 20-30 120-150  30-35 6-10

PRODOTTI CONSIGLIATI

PER PROMUOVERE LA CRESCITA:

PER IRROBUSTIRE:

PER CURARE LE MICROCARENZE:

PER FORNIRE PIÙ ELEMENTI NUTRITIVI:

PER PREPARARE IL TERRENO: